Sfortunatamente non spediamo nel tuo paese.

guarda dove spediamo

Trova subito la tua risposta qui. Un Consulente Tecnico è disponibile fino alle 17:00 al +39 045508894. Per ogni altra richiesta scrivici.

PROGETTO 0.01
PROGETTO DI BICI DA CORSA CONFORT

"Il valore effettivo (t)* delle accelerazioni ponderate in frequenza deve essere inferiore a 0,01. Solo allora nessuna vibrazione impatta sul corpo umano".

Sebbene la maggior parte dei ciclisti non ci pensi mai, ci sono molti vantaggi nell'utilizzo di una bici che non trasmette scosse o vibrazioni del manto stradale. La soluzione - una bicicletta strada da corsa ''full suspension'' - è stato presa in considerazione in passato, ma non è ancora disponibile in commercio.

Ogni vibrazione e scossa al corpo umano deve essere compensata dalla forza muscolare, che su lunghe distanze produce stanchezza. Tuttavia, nessuna potenza trasmessa dalla pedalata dovrebbe venire assorbita da tale sospensione, ed è proprio per risolvere questo problema che il fisico ed inventore Hans-Christian Smolik ha lavorato.

Gli appassionati di ciclismo vedono le facce contorte dal dolore e dalla fatica dei loro campioni e, talvolta, lo schianto sul selciato irregolare delle strade delle Classiche di Primavera.

Ma all'interno di queste stesse gare vi sono ampi tratti asfaltati dove i ciclisti fanno degli sprint alla massima potenza. La bicicletta non deve flettere nel fuorisella, al fine di trasformare tutta la forza muscolare in potenza alla ruota posteriore. Inoltre, una bici da strada classica dovrebbe rimanere esteticamente elegante e non gravata da sospensioni ingombranti.

Con il Progetto Bici da Strada 0,01, ti diamo la possibilità di vedere ciò che potrebbe accadere in futuro nel mondo delle corse su strada. La presentazione di bici prototipo così emozionanti è diventata una sorta di tradizione in Canyon. L'obiettivo del progetto 0,01 è di soddisfare tutte le esigenze di cui sopra. Il nuovo telaio F10 in carbonio è il punto di partenza del telaio Progetto 0,01.

Dopo innumerevoli ore di lavorazioni a mano, Hans-Christian Smolik ha modificato il triangolo posteriore e la forcella del telaio F10. Il risultato è una bici da corsa con un'escursione di 1,5 centimetri, che è impossibile da riconoscere come una bici da corsa ''full suspended''. Il lavoro lineare della sospensione porta come risultato ad un guadagno di prestazioni ed ottimizza l'aderenza alla strada (e quindi la sicurezza) su strade accidentate. Biciclette che sobbalzano o saltano quando percorrono strade sconnesse, spesso danno vita a gravi incidenti.

I supporti per la sospensione posteriore e la forcella anteriore sono molle in acciaio. La forcella è anche supportata da un elastomero per prevenire fuoriuscite. Specifiche boccole sintetiche permettono un buon assorbimento del Monostay posteriore; sulla forcella, robuste guide in acciaio svolgono lo stesso compito. Smolik ha già fatto il passo successivo nell'evoluzione con una modifica del cannotto della forcella, dotandolo di cuscinetti a rullo lineari, che consentono di aumentare la sensibilità della forcella.

A volte, meno è meglio. Con una leva 13G sul collarino reggisella e una piccola manopola rotante sulla sommità dell'attacco manubrio, entrambi i componenti delle sospensioni possono essere completamente bloccati in una frazione di secondo, fornendo le stesse prestazioni fuorisella del telaio F10 tradizionale (non ammortizzato).

In questo modo bloccato, il telaio ''full suspended'' ritrova la stessa rigidità del fratello, l'originale F10. E, con un peso totale di 6.9kg, il peso supplementare di 500g per il telaio ammortizzato è trascurabile.

Il Progetto 0,01 può essere considerato come uno studio. Hans-Christian Smolik ha voluto presentare una visione di come il futuro della bici da corsa su strada potrebbe apparire.

Fin dall'inizio del 2007, il Team Sviluppo Canyon, in collaborazione con l'Istituto per la fibra composita a Kaiserslautern, hanno lavorato ad una specifica bicicletta per test e misurazione delle condizioni fisiche. Su questa bicicletta, hanno utilizzato il sistema di misurazione 2D Systems GmbH ed una pedivella SRM per valutare le prestazioni dei ciclisti. I risultati di questa ricerca sono stati utilizzati nella produzione dei nuovi telai F10 e F8, che sono attualmente i più confortevoli sul mercato, anche senza alcuna sospensione. In tal modo l'importanza di utilizzare una bicicletta da strada biammortizzata per incrementare le prestazioni e la sicurezza ed i convincenti risultati del Progetto 0,01 sono molto di più di un incoraggiamento a proseguire in questa prospettiva di ricerca.

* a=accellerazione; w=percezione; t=tempo