Sfortunatamente non spediamo nel tuo paese.

guarda dove spediamo

Trova subito la tua risposta qui. Il nostro Servizio Tecnico è disponibile di nuovo domani dalle 09:00. Scrivici.

PROGETTO 0.05

CREATO SECONDO NATURA

Hans Christian-Smolik lo ha fatto di nuovo! Negli ultimi mesi ha trascorso innumerevoli ore nel suo laboratorio, al fine di presentare il suo nuovo progetto ad Eurobike. Il nome del progetto: "Progetto 0.05 " e tutti si chiederanno ... perché progetto 0.05 ?

La maggior parte delle invenzioni e lo sviluppo della specie umana ha origine dalla natura ... esempi di purezza e perfezione nella loro struttura e funzionalità. Da questo punto di vista una nuova scienza è stata sviluppata, che guarda alla biologia naturale per la progettazione di strutture moderne.

L'ispirazione per il Progetto 0.05 è la goccia di pioggia che, con un coefficiente aereo di resistenza di 0.05 è l'ideale' per lo sviluppo bionico. Le ali dei moderni aeromobili hanno un coefficiente di resistenza di circa 0.08.

Mentre gli ultimi due progetti erano basati su un telaio di serie F10 modificato, il nuovo progetto ha un telaio interamente lavorato a mano in carbonio alla base del prototipo. Benché l'aerodinamica sia stata la priorità nella progettazione dei telai, Smolik si è tenuto consapevolmente entro i limiti delle norme UCI.

L'idea di base dalla quale è partito era quella del profilo di una goccia di pioggia, che grazie alla sua forma ha una resistenza da 2 a 4 volte inferiore a quella di un tubo tondo. Tuttavia, in pratica, si possono sfruttare questi vantaggi solo entro certi limiti. Mentre il profilo a goccia può godere dei suoi vantaggi perfettamente quando il flusso d'aria arriva dalla direzione ottimale, quando il flusso d'aria è sfavorevole può agire come un freno. Ciò che è in realtà più importante del profilo del telaio è che il maggior numero possibile di elementi siano fuori della portata d'aria.

Per mezzo dei foderi posteriori orizzontali e verticali che incontrano il tubo verticale 25 centimetri al di sotto del punto di giunzione con il tubo principale, il profilo frontale del triangolo posteriore è stato enormemente ridotto. Il tubo principale basso offre anche una minore resistenza al vento. Al fine di raggiungere questo obiettivo senza uscire dallo standard della serie sterzo da 1 1/8, Smolik ha costruito cuscinetti con un diametro esterno di soli 38 millimetri

Mentre l'uso del carbonio nella costruzione del telaio consente una grande libertà per quanto riguarda la profilazione, la maggior parte dello sviluppo nella costruzione di una bici aerodinamica si trova nei suoi componenti. Per ottenere il massimo, Smolik è andato in una direzione completamente nuova ignorando il convenzionale, proprio come aveva già fatto in passato quando aveva presentato la prima bicicletta con due freni a disco idraulici.

Sistema freno incorporato nella forcella, tessuti in fibra di carbonio nel profilo del tubo sella
Connessione dei foderi verticali al tubo sella, deragliatore posteriore modificato
Freno posteriore integrato nei foderi posteriori e sistema integrato al manubrio per contenere bevande

Un sistema di freni idraulico si occupa anche della fase di decelerazione della bici in progetto. Ad un primo colpo d'occhio è appena evidente, ma ad un esame più approfondito, vi rendete conto che i cilindri dei freni sono all'interno della forcella e dei foderi posteriori.

Il ciclista vede solo le leve freno in fibra di carbonio personalizzate da Smolik. Queste attivano il pistone che spinge il blocco freno contro il cerchione e contro la pastiglia del freno sul lato opposto. Smolik ha consapevolmente deciso di utilizzare un freno senza un pistone, per fare in modo di evitare un' ulteriore linea freno.

Il deragliatore posteriore è stato sviluppato e modificato da Smolik per ottenere una maggiore aerodinamicità senza compromettere il confort. Significa anche che il peso del freno potrebbe essere ridotto a 60 gr. I freni stessi sono praticamente invisibili sul prototipo Canyon così come i fili del freno ed i cavi di comando del cambio. Passano tutti per il tubo orizzontale scomparendo all'interno del telaio ed uscendo alla luce del sole da dietro al deragliatore modificato. Gli angoli del deragliatore modificati stanno a significare che il tipico arco che solitamente prende il cavo esterno non è richiesto. Anche l'intelaiatura del deragliatore frontale è coperto per consentire una maggiore aerodinamicità.

Per ridurre il più possibile la resistenza del carro posteriore è stata aggiunta ad una normale pedivella Campagnolo una carenatura in carbonio

Dando un occhio alla storia delle prove a cronometro, Greg Lemond aveva un'arma segreta in parte grazie alla sua vittoria al Tour de France del 1986 - un manubrio aerodinamico (un manubrio da triathlon). Questi manubri aerodinamici esistono oggi in svariate versioni pertanto sarebbe stato facile equipaggiare la bici semplicemente con uno di questi senza spendere energie. Tuttavia, visto che Smolik non era soddisfatto di questa tecnologia ormai sorpassata ha dato inizio ad un altro progetto che potrebbe dare vita ad un nuovo allestimento. Con l'integrazione del manubrio e del sistema idraulico in un unico pezzo ha risolto due problemi attuali solamente fornendo una maggiore attenzione simultaneamente.

La maggior parte dei sistemi di reidratazione, anche quelli montati sul manubrio, non sono costruiti da un punto di vista aerodinamico. Il corridore si deve sedere in una maniera tale da poterlo raggiungere lasciando così la posizione da cronometro. Per questo Smolik ha costruito un sistema integrato di manubrio ed attacco che pesa 250 gr.

Il "Progetto 0.05" dimostra ancora una volta che in Canyon la tradizione viene ignorata per guardare avanti verso lo sviluppo di bici da strada e Mtb sempre più moderne. Queste sono le innovazioni che ogni corridore Canyon può apprezzare nella sua bici.

Con il "Progetto 0.05" Hans-Christian Smolik conferma la sua reputazione di "più grande mente nel ciclismo" nel mondo. Negli anni ha fatto innumerevoli sviluppi ed invenzioni…ed ha mostrato il coraggio nel prendere una nuova direzione. Questa nuova direzione è il Progetto 0.05!